fbpx

M News

Slider

Materiali innovativi e sostenibili dagli scarti di caffè

Il caffè è, dopo il petrolio, il secondo prodotto più commercializzato al mondo, con un valore di mercato di 12 miliardi di dollari. Solo in Italia il suo consumo pro capite annuo è di circa 6 kg e genera oltre 360.000 tonnellate di fondi di caffè, una materia prima potenzialmente recuperabile e che invece finisce tra i rifiuti.

Ma come si possono riutilizzare i fondi, oltre che come fertilizzante naturale?

kaffeeform

La ricerca da parte di aziende produttrici e designer ha dato dei risultati sorprendenti, portando alla creazione di materiali innovativi e sostenibili prodotti a partire dagli scarti della lavorazione e del consumo di caffè, con possibilità di applicazioni molto varie.

Superfici solide, piastrelle, mosaici e oggetti magnetici possono essere realizzati con un materiale composito altamente versatile e facile da pulire, che include fondi di caffè (35-60%) provenienti dai negozi di Starbucks di Bangkok.

javacore3

La macinazione degli scarti di caffè, associati ad altri alimenti come il gelso, permette la realizzazione di una carta biodegradabile, compostabile, atossica e priva di acidi.

Tre anni di ricerca sono stati impiegati dall’azienda produttrice per mettere a punto una fibra che utilizza gli scarti delle torrefazioni o i fondi di caffè, le cui proprietà essenziali sono l’assorbimento degli odori e la resistenza agli UV.

Abiti e capi sportivi realizzati partendo da questo filato sono stati esposti alla mostra Textifood a Milano.  Tra questi è molto interessante il progetto in corso di sviluppo SOL JACKET – Vitruvian Project: una giacca che produce più di 4 Watt catturando la luce durante il giorno, integra cellule fotovoltaiche e OLED e il cui rivestimento antiodore e antibatterico è realizzato con questo filamento a base di caffè.

TEXTIFOOD Vue densemble 13 B. Cimarosti

Photo courtesy of TEXTIFOOD ©-B.-Cimarosti

Nel 2012 il designer spagnolo Raúl Laurí Pla ha vinto il primo premio del concorso del Salone Satellite con Lamp Decafè, una lampada realizzata con un materiale ottenuto mischiando fondi di caffé ad un legante di origine naturale. Il materiale viene poi pressato e termoformato per creare oggetti di uso quotidiano.

Un altro contributo interessante nella realizzazioni di materiali sostenibili arriva dal designer tedesco Julian Lechner, che in 5 anni di ricerca ha realizzato il materiale Koffeeform a base di fondi di caffè e colla naturale. Il set di tazzine da caffè prodotto con questo materiale è stato presentato per la prima volta al Coffee Festival di Amsterdam lo scorso maggio.

kaffeeform cups

Photo courtesy of © www.kaffeeform.com


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.