fbpx

M News

Slider

Airlite: la vernice mangia smog in grado di abbattere l’inquinamento

Pin It

Da oggi sarà possibile depurare l’ambiente grazie ad Airlite, una vernice che scompone gli agenti inquinanti in molecole di sale, attivata dalla luce.

Si tratta di una vernice ecologica in grado di catturare lo smog e trasformarlo, ideata da Advanced Materials, startup fondata dal bolognese Massimo Bernardoni.

Una pittura completamente naturale che utilizza la luce del sole per ridurre notevolmente la presenza degli ossidi di azoto nell’aria e per eliminare qualsiasi traccia di batteri nocivi. Airlite, infatti, permette di trasformare le pareti di casa in un purificatore d’aria semplicemente sottoponendo la superficie trattata all’azione di una fonte luminosa.
Lo scopo, come afferma Massimo Bernardoni, è quello di combattere a colpi di pennello l’inquinamento dell’aria, ma anche eliminare muffa, umidità e cattivi odori all’interno di un appartamento, andando anche a risparmiare sui costi delle bollette.


copertina airlite

 

Per fare tutto ciò, Airlite utilizza il principio naturale della fotocatalisi, un esempio di reazione simile è quello della fotosintesi clorofilliana presente nelle piante, con cui si produce l’ossigeno. In modo del tutto analogo, questa vernice utilizza le proprietà naturali del biossido di titanio per produrre una reazione ossidante con cui vengono catturati e distrutti gli agenti inquinanti presenti nell’aria.

Grazie a questo processo, la pittura completamente naturale, è in grado di trasformare qualunque superficie in una sorta di depuratore d’aria. Così come le piante trasformano l’anidride carbonica in ossigeno, Airlite è in grado di trasformare gli agenti inquinanti in molecole di sale”, ha spiegato Bernardoni.

Il prodotto, già commercializzato in tutto il mondo, è disponibile anche in Italia, sotto forma di pittura inorganica a base acquosa utilizzabile sia per interni che per esterni. Le superfici da trattare devono essere regolari e solide, stagionate, perfettamente pulite, coese e prive di polvere o di altri prodotti che possano ostacolare l’aderenza della pittura al sottofondo.

Airlite, sviluppato dalla startup Advanced Materials, nata dall’incontro tra Bernardoni e Antonio Cianci all’Expo di Shanghai del 2010, oggi fa capo alla società inglese AM Technology con sede a Londra.

pittura antinquinamento


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.