fbpx
M News
Slider

Super-wood

ll legno, uno dei materiali più antichi in ambito architettonico e dell’arredo, si sta ritagliando un ruolo crescente ancora oggi grazie alle costanti ricerche nel campo dei nanomateriali.

Il team di 22 ingegneri dell’Università del Maryland (USA) ha progettato e realizzato il “super legno”, evoluzione chimica del materiale naturale.

"È sia forte che duro, una combinazione che di solito non si trova in natura", ha detto Teng Li, co-leader del team.

Il gruppo di ricerca è stato guidato da due referenti scientifici: i professori Liangbing Hu e Teng Li. La ricerca di Liangbing Hu verte sul campo dei nanomateriali e delle nanostrutture mentre la ricerca di Teng Li si focalizza soprattutto sulla meccanica dei materiali sostenibili e la nanoelettronica.

 

super wood materially

Liangbing Hu e Teng Li – courtesy of University of Maryland

 

Il team ha misurato le proprietà meccaniche del super legno: "Forte come l'acciaio, ma sei volte più leggero. Può anche essere piegato e modellato all'inizio del processo".

Questo materiale innovativo è frutto di anni di studio sulla nanotecnologia naturale delle fibre lignee.

Il processo inizia con la rimozione della lignina (ossia del composto polifenolico di tipo chimico a cui è imputabile sia la rigidezza, sia la colorazione marrone del legname) a seguire il legno viene compresso alla temperatura di 65 gradi Celsius (150 gradi Fahrenheit).

 

super wood

“Super Legno” – processo di ottenimento del legno densificato pressato – courtesy of Nature

 

In questo modo le fibre di cellulosa diventano molto compatte ed eventuali difetti del legno, come fori o nodi, vengono compressi insieme. Questo processo fa sì che le fibre del legno vengano compresse in modo così stretto da formare forti legami di idrogeno. La compressione rende il legno cinque volte più sottile rispetto alle sue dimensioni originali. Il nuovo processo fa diventare quindi il legno forte come le leghe di titanio ma più leggero e meno costoso. Il trattamento si conclude dando al legno una mano di vernice.

"I legni morbidi come il pino o la balsa, che crescono velocemente e sono più rispettosi dell'ambiente, potrebbero sostituire i legni più lenti ma più densi come il teak nei mobili o negli edifici", ha detto Hu.

Inoltre, il super legno grazie alle sue proprietà, potrebbe sostituire anche l’acciaio in diversi ambiti applicativi come ad esempio nel settore dell’automotive.


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.